Ciao Andrea Romanò, in bocca al lupo…

Ciao Andrea Romanò, in bocca al lupo te lo meriti. Sei stato poco con noi ma ti sei fatto subito apprezzare per la tua disponibilità, per le tue qualità Ci saresti servito, purtroppo, come ci hai scritto tu, nella lettera, il lavoro e la tua famiglia hanno la priorità. In bocca al lupo da parte di tutti noi!

Di seguito la lettera con cui Andrea ha voluto salutare la società, i suoi compagni di squadra, l’allenatore e i tifosi azzurri:

Ciao Pavia, vi scrivo poche righe per dirvi che la mia storia con Voi è finita ancor prima di cominciare. Nessun problema con nessuno, nessun ripensamento.

La vita mi ha semplicemente regalato una nuova possibilità lavorativa, un lavoro nuovo, lontano da qui, da questa città. Avevo realizzato un sogno, quello di poter giocare con la maglia azzurra, quello di poter essere un giocatore dell’Ac Pavia Calcio 1911. Chi non l’ha sognato da bambino?

Ora però devo trasferirmi fuori dall’Italia, dovrò smettere anche di giocare a pallone, almeno per un po’. Rimarrò sempre un tifoso del Pavia e sono sicuro che questi ragazzi, questo allenatore e questa società sapranno risollevarsi. Sarò sempre un vostro tifoso. Forza Pavia!

Con affetto
Andrea Romanò